green cosmetics. beauty tips. more

review #19 miscela Rosso Ardente Phitofilos

15 marzo 2015
Ciao ragazze ヽ(=^・ω・^=)丿 ! Nella recensione di oggi parliamo di henné!
Parecchi mesi fa, agli albori di questo blog, vi avevo già mostrato l'henné che utilizzo solitamente, cioè quello de Le erbe di Janas, con cui tuttora mi trovo a meraviglia. Però, vista la mia voglia di sperimentare continua e l'uscita di nuove miscele da parte di Phitofilos, a gennaio ho deciso di acquistare la loro Miscela Ardente, giusto per dare una sferzata di energia al colore che si stava un po' scurendo a forza di stratificazioni.
Ho acquistato ed usato un'unica confezione da 100 grammi, sufficiente per una sola applicazione, per cui questa non vuole essere una recensione al pari delle precedenti in cui ho provato e riprovato certi prodotti, ci tengo a precisarlo.

 

Dalla confezione

Prodotto a base di Lawsonia, Robbia, Sandalo e Ibisco, utile per ottenere nuances calde su fondi castani e bruni. E' una miscela volta a smorzare i toni accesi della lawsonia, quindi portando i riflessi più caldi e intensi anche a bassi tempi di posa.

 

Caratteristiche

Come dice il nome stesso stiamo parlando di una miscela, quindi non è puro Henné al 100% ma sono presenti altre erbe dalla capacità colorante. L'INCI preciso è questo:

Rubia Tinctorum Root Powder, Lawsonia Inermis Leaf Powder, Pterocarpus Soyauxii Wood Powder, Hibiscus Sabdari a L. Powder

Come vedete sono presenti solo erbe. Al primo posto è presente la Robbia, capace di dare un colore rosso intenso, al secondo troviamo la Lawsonia, quindi il vero henné, e poi ci sono la polvere di Ibisco e di Sandalo che dovrebbero permettere di scurire leggermente quei riflessi troppo aranciati tipici della Lawsonia sui capelli molto chiari.
La polvere di questa miscela rispecchia esattamente il suo contenuto, in quanto è preponderante il profumo e il colore della robbia ma una volta aggiunta l'acqua si sprigiona il profumo della Lawsonia [che, non so a voi, ma a me piace tantissimo].
Le istruzioni suggeriscono di utilizzare acqua bollente da aggiungere alla polvere, io preferisco in genere utilizzare degli infusi e nel mio caso ne ho aggiunto uno a base di frutti rossi. In teoria questo passaggio dovrebbe permettere di ottenere riflessi diversi in base all'infuso utilizzato, io però non ho mai notato differenze di colorazione per cui lo faccio più per la poesia. La pastella ottenuta era abbastanza morbida con qualche grumetto, ma niente di estremamente fastidioso (apparentemente). Il colore, a differenza della Lawsonia pura, è decisamente più tendente al caldo, un marrone con molto rosso al suo interno, indice appunto dalla presenza di robbia.
 
ecco la polvere nella mia bellissima ciotolona da hennè

la pastella nelle prime fasi di miscelazione con l'infuso [non vi ricorda una mousse al cioccolato?]


Cosa ne penso

Faccio una premessa. Nelle istruzioni non è precisato di far ossidare la pastella prima di utilizzarla, cosa tipica quando si usa henné puro. Io mi sono informata su altre recensioni prima di utilizzare questa miscela capitolando su quelle di Another Blog In The Wall (qui e qui), in cui veniva suggerito di lasciare più tempo ad ossidazione per far uscire un'po' più i riflessi rossi. Ho deciso quindi di non utilizzarla immediatamente ma di lasciarla ossidare per circa tre ore. Ho anche aggiunto un'po' di gelatina sempre di Phitofilos per ammorbidire un po' più la pastella, come suggerito dalla stessa azienda. 
Dopodiché ho messo in testa la pappetta...
Ecco, forse ero abituata a pastelle più vellutate, ma ho fatto veramente molta fatica a stenderla sui capelli senza fare danni. La pastella era in apparenza liscia, ma in realtà era granulosa. Ho dovuto aggiungere altra acqua e, nonostante la situazione fosse migliorata, i piccoli grumi sono rimasti rendendo la stesura del composto abbastanza difficile da mantenere omogenea. Inoltre avevo la sensazione che questa consistenza mi facesse sprecare più prodotto rispetto a quello che utilizzo normalmente e infatti sono arrivata a coprire tutti i capelli per un pelo. Dovevo stare anche particolarmente attenta a non farla cadere durante l'applicazione tanto che mi sono ritrovata il bagno con tocchetti di pastella sparsi qua e là [ecco, io potrò essere pure un po' pasticciona, però ormai faccio l'henné da un po' di tempo tanto che non metto più giornali per coprire pavimento e lavandino...]. Nonostante ciò sono riuscita a spiattellarmi tutto in testa e, dopo aver raccolto i capelli nella pellicola trasparente, sono andata a fare la brava donnina di casa a pulire [il bagno in primis!].
L'ho tenuto in testa circa 3 ore e mezza, dopodiché ho sciacquato i capelli. Anche in questo caso la natura grumosa si è fatta sentire. In genere non è mai semplice e rapido togliere l'henné, però ci ho messo decisamente più del solito.
Io sono solita passare comunque lo shampoo e il balsamo dopo aver fatto l'henné, ho quindi usato due volte il Bioturm per capelli rossi e il balsamo ai semi di lino e mandarino de La Saponaria. Infine, come sempre, sono passata alla routine post-shampoo usando come leave-in la gelatina all'henné sempre di Phitofilos [facciamo il servizio completo, no?!]. Una volta asciugati i capelli non ho notato particolare secchezza o morbidezza.

Sul colore ho avuto inizialmente delle perplessità, perché non si discostava molto dal colore già presente. Nè risultava particolarmente intenso, anche se più lucido sì. Per vedere degli effetti ho dovuto aspettare 1-2 giorni. Sicuramente non è un rosso che io chiamerei "ardente", ma un rosso tendente al mogano con riflessi più brillanti e chiari nei capelli più chiari di base. Per darvi un'idea, io ho la ricrescita più chiara e in genere, quando faccio l'henné, noto che lì il colore è leggermente più chiaro e aranciato che nel resto della chioma, come sia giusto che sia con l'henné, e dopo due-tre giorni si assesta. In questo caso invece non l'ho notato particolarmente. Si notano invece dei riflessi più accentuati e chiari, quasi tendenti al mandarino, nelle punte, che sono da sempre più chiare del resto della chioma.
Al sole i riflessi vengono ovviamente accentuati.

Ad oggi ho lavato due volte i capelli e non ho notato perdite di colore, forse è andato a ridursi un po' l'effetto della robbia (che dà appunto i riflessi rossi rossi) per far spazio ai toni più caldi e ramati tipici dell'henné, ma è quasi impercettibile. Questo è il colore che è uscito sui miei capelli dopo il secondo lavaggio:

a sx: luce diretta del sole / centrale e dx: luce naturale non diretta


Riassumendo, la pastella che si ottiene con questa miscela non è delle migliori, la trovo granulosa e difficile da stendere. Non escludo comunque che sia stato solo un caso della mia confezione, avendone provata solo una. Il colore che ne esce, almeno sui miei capelli hennati da parecchio, è abbastanza scuro, tendente al caldo, con riflessi più chiari, molto bello. Ecco, forse non la chiamerei "ardente" perché trae un po' in inganno non dando dei forti riflessi... 
Trovo comodo il fatto che sia una miscela, per cui la consiglierei a chi non vuole prendere i singoli componenti e mischiarseli da sè o non sa in che proporzioni miscelarli. Per chi ha i capelli un po' lunghetti consiglio comunque di prenderne almeno due confezioni da 100g. 
Non credo comunque la ricomprerò perchè ottengo un colore molto simile utilizzando l'hennè delle erbe di Janas che mi garantisce però di ottenere una pastella molto più morbida e più facile da usare.

 

Dove trovarla

E' facilmente reperibile online su diversi e-store che trattano il marchio Phitofilos. Io l'ho acquistata da Il Giardino di Arianna a 7,30€ (100g).
 
 
E voi avete mai provato qualche miscela di Phitofilos? Come vi siete trovate? Nel caso, avete qualche suggerimento per ottenere il meglio da questo prodotto? Scrivetemelo nei commenti, mi raccomando! o(〃^▽^〃)o




25 commenti on "review #19 miscela Rosso Ardente Phitofilos"
  1. Anche io con la miscela biondo freddo ho trovato gli stesso tuoi problemi di applicazione e ho fatto disastri in bagno...secondo me è proprio la loro polvere perchè con janas mai successo! Su di me i riflessi biondi so sono accentuati ma i capelli bianchi non si sono coperti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche coperti un pochino?! Io non ho ancora capelli bianchi (credo...), per cui non posso dire se copre o no, però penso che un minimo li coprirebbe, perché in genere la lawsonia copre tutto (magari esci arancione ma copre, ehehe!). Non so cosa abbia di preciso dentro la miscela biondo freddo, però peccato che non copra nemmeno un po' :(

      Elimina
  2. Avevo già delle perplessità riguardo questa miscela quando ho letto tempo fa il post di Caterina, che tu adesso confermi anche. Cioè in realtà di "ardente" c'è poco, e quindi tanto vale farsi le miscele da sole e ottenere un colore più simile a quello desiderato. Poi a me i colori caldi proprio non piacciono, li preferisco ciliegiosi.
    Anch'io con Janas mi trovo molto bene (utilizzo quello freddo, ma sarei curiosa anche dell'ayurvedico) però devo dire che finora i riflessi più evidenti ottenuti sono stati con il Jamila.
    Ciao compagna di hennè! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah dimenticavo!! Anche tu hai esordito sul blog parlando di erbe, ahahah! Il mio primo post è stato sulle polveri hesh! Siamo simili anche in questo!! :3

      Elimina
    2. Ahahha! Io e te potremmo scambiarci il blog che nessuno se ne accorgerebbe talmente abbiamo i gusti simili! Anche se io riguardo l'henné sono più per una via di mezzo tra il cigliegoso e un colore caldo. L'ayurvedico di Janas su di me dà un colore più tendente al caldo, forse un po' più scuretto, però ti consiglio di provarlo perché lascia i capelli morbidosi osi osi!
      Il Jamila vorrei provarlo, ma non ne ho ancora avuto l'occasione!
      Baci cara!

      Elimina
  3. Non sono esperta di hennè, lo faccio da poco e non mi azzardo a sperimentare strane miscele. Mi sono trovata bene con quello de le Erbe di Janas perché la crema che si ottiene è davvero liscia e morbida ed avendo tanti capelli e lunghi, mi facilitava molto l'applicazione. Quello di Khadi invece risulta un po' come questo Phitofilos, granuloso, difficile da stendere e da risciacquare e non ne conservo un bel ricordo. Ero curosa di provare queste erbe ma credo che non facciano per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di khadi uso l'amla e per ora riesco a non fare disastri in casa, certo, usandolo come impacco anche se non lo metto su alla perfezione non fa nulla, con l'henné invece serve proprio una pappetta bella morbida. L'henné khadi non l'ho mai provato, ma mi sa che rimango con il mio Janas ;-)

      Elimina
  4. Mi chiedo perché chiamarlo ardente se poi il colore non arde affatto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Stessa domanda che mi sono posta anche io! >.<

      Elimina
  5. Ma hai dei bellissimi capelli e questo colore ti dona un sacco!
    Io uso l'erba di Janas ma uno neutro,il Cassia. Ottimo. IL TOP. Mi piace un sacco. Forse aggiungo un po' troppa acqua ma non so mai dosarlo ç-ç


    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :)
      Anche io ho la Cassia di janas però dvo dire che non la uso mai, ho notato che mi secca un po' i capelli..
      Io in genere sto comunqe bassa di acqua, al massimo la aggiungo giusto prima di mettermela in testa per essere sicura di ottenere la consistenza giusta ;-)

      Elimina
  6. Oooh ma grazie per aver citato i miei post!
    Ebbene, delusa anche tu :/ peccato, sarebbe stato un prodotto di svolta per chi come noi miscela le erbe ogni volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maledetto iphone che manda i commenti contro il mio volere! -.-' comunque. Vorrà dire che continueremo a fare i nostri pappozzi da sole u_u

      Elimina
    2. Ahahha! A me l'iPhone invece decide di non commentare dopo che ho scritto kilometri di commento e me lo cancella, ahahah!
      Comunque, si, mi sa che ci tocca miscelare da noi, anche se io non sempre faccio chissà che miscele, al massimo unisco due henne di janas e ogni tanto la robbia, vado sul semplice, eheh! :D

      Elimina
  7. Ma i tuoi capelli sono uno spettacolo *__* Il colore è davvero bello XD

    RispondiElimina
  8. che meraviglia!!! che bellissimi capelli e che bellissimi riflessi!!!
    Io faccio l'henné da un annetto ormai, ma non riesco ad ottenere un bel rosso, non capisco perché... io sono scura e fino ad ora sono riuscita ad ottenere solo rossi scuri (non guardare la foto nel profilo, quella è dell'anno scorso e i capelli sono ramati perché sotto erano decolorati, ma ora sono quasi tutti i miei capelli naturali, solamente le punte sono chiare perché sono i rimasugli della decolorazione).
    Ho provato diversi tipi, ma non ho ancora trovato quello che mi regala un bel rosso vivo.


    Ciao :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro invece il caschettino che hai nella foto, li hai ancora così cortini?
      Per ottenere un bel rosso potresti provare a congelare e scongelare l'henné prima di usarlo, dovrebbe aumentare il potere colorante, se no provare qualche altro henné (tipo il Jamila che diceva sopra VeroniqueBiologique, però io non l'ho ancora provato). C'è da dire però che se hai i capelli scuri può essere che non riuscirai a ottenere un colore molto rosso, forse cigliegoso si, ma tendente comunque al mogano. Purtroppo l'henné aggiunge il colore, non lo sostituisce, senza contare il "problema" della stratificazione, per cui a forza di usarlo i capelli si scuriscono... Io infatti ho diminuito la frequenza con cui faccio l'henné, e alterno radici e tutta la chioma.
      :*

      Elimina
  9. Mai provato questo tipo di hennè, ora sono totalmente in mano ai parrucchieri visto che ho fatto un colore nuovo e decisamente difficile da gestire x_x non so se provare comunque a ordinare le gelatine riflessanti della stessa marca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mmmm... Curiosa di vedere questo nuovo difficile colore!!
      La gelatina a me non dispiace, però non ho ancora notato modifiche al colore, ma solo lucentezza.. Dipende un po' cosa cerchi in un prodotto così..
      :)

      Elimina
    2. Si tratta di un rosso vivo con riflessi rosati, ho messo la foto su Instagram qualche settimana fa :) è bellissimo!

      Elimina
  10. Hai dei capelli veramente favolosi!! Io sto ricominciando ad Hennare, dopo un anno di stop, ma questa miscela non mi convinceva e tu mi confermi. Grazie per la recensione , molto precisa e dettagliata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! La miscela non era malaccio, ma se devo consigliarti andrei di Erbe di Janas tutta la vita! ^.^

      Elimina
  11. Ciao cara, è passato un po' di tempo, volevo solo sapere da che colore partivi. Cioè, su che colore hai applicato questa miscela? Era un castano o già rosso? Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Partivo già da un rosso hennato diverse volte che andava dal ramato a un quasi mogano nella parte dietro (non prendendo molto sole ho i capelli alla nuca un po' più scuri). ^.^

      Elimina

Auto Post Signature

Auto Post  Signature