green cosmetics. beauty tips. more

Prime impressioni # spray solare spf 50 - Acorelle

26 giugno 2016
Forse, ma non sbilanciamoci troppo, è arrivata l'estate. Se sulla carta ci siamo, nella pratica la bella stagione fa un po' fatica a carburare e tra cambi repentini di temperatura e temporali improvvisi parlare di vacanze è forse l'unico modo per sentirsi un po' al calduccio.
Oggi volevo infatti parlarvi di un prodotto che sia che siate al mare, in montagna o in città è un alleato della nostra routine estiva. Parlo ovviamemente della crema solare. Nello specifico vi parlerò di quella che mi accompagnerà in questa estate, dello Spray Solare Spf 50 di Acorelle, gentile dono da parte dell'e-store, ma anche negozio fisico milanese, LauBeauty, da cui vi consiglio di passare a dare almeno un'occhiata.



Vi avviso già che sarà un post più di presentazione e prime impressioni. Dato che le classiche vacanze al mare le vedrò solo a Settembre, quando l'autunno starà bussando alla porta, mi sembrava più utile farne uno di questo tipo adesso ad inizio estate piuttosto che una recensione completa a settembre, ciò non toglie che un'idea abbastanza precisa me la sia fatta comunque.

Questa crema solare nasce in casa Acorelle, brand francese certificato Ecocert e Cosmebio, la cui missione è creare cosmetici rispettosi dell'ambiente e della persona secondo un approccio di Slow Cosmetique. Oltre a questa, fanno parte dell'intera linea solari anche lo spray solare con Spf 30, il Balsamo Solare Viso spf 30, l'olio solare sempre Spf 30, adatti a pelli chiare e medie, e la crema Solare Baby con Spf 50+, resistente all'acqua e formulata per i più piccini. Ad accompagnare le vere e proprie creme solari, troviamo poi il Doposole Fluido Rinfrescante, per rinfrescare e lenire la pelle dopo l'esposizione al sole.
La crema di cui vi parlerò oggi è appunto la versione con protezione più alta della linea, se si esclude quella per i bambini, dedicata a pelli molto chiare che si scottano facilmente, come appunto la mia, inclusa quella dei bambini non più baby. E' anche essa resistente all'acqua e non contiente profumo, rendendola adatta alle pelli più sensibili.


Tutte le referenze, ad esclusione dell'olio solare, hanno all'interno filtri cosiddetti fisici/minerali, nello specifico il diossido di titanio, il che significa che la protezione solare è garantita dalla loro opacità, in quanto agiscono come un vero e proprio schermo alle radiazioni UV. Questi si contrappongono a filtri cosiddetti chimici, in cui a fare protezione sono invece molecole in grado di assorbire in modo selettivo le radiazioni UV la cui energia verrà poi rilasciata sotto forma di calore o fluorescenza. Badate bene, la parola chimica non vuol dire dannoso e se ve lo dice chi ci lavora da una vita potete crederci. Sono semplicemente due approcci diversi che possono anche completarsi a vicenda. Non a caso l'anno scorso ho felicemente usato la crema solare Alkemilla che è appunto a base di filtri chimici. L'unica cosa che potrebbe far preferire l'uso di filtri fisici a quelli chimici è il fatto che in quanto a sicurezza, certi filtri fisici hanno un profilo più sicuro essendo potenzialmente meno allergizzanti. D'altra parte, è però importante che il diossido di titanio non sia presente sottoforma di nanoparticelle e che sia accompagnato da altri ingredienti che facciano da rivestimento, per prevenire la formazione di radicali liberi dannosi per la pelle a seguito dell'esposizione alla luce solare.
Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/Cosmesi/Ingrediente/Titanium_Dioxide.html
Tornando all'oggetto del post, l'unico filtro fisico presente è appunto il Diossido di Titanio e come atteso sta nella parte alta dell'INCI. Come indicato sulla confezione, non sono presenti nanoparticelle.

Dicaprylyl CarbonateCaprylic/Capric Triglyceride, Titanium DioxideArgania Spinosa (Argan) Kernel Oil*, Aluminum Hydroxide, Stearic Acid, Polyglyceryl-3 Diisostearate, Oleyl Alcohol, Zanthoxylum Alatum Fruit Extract, Helianthus Annus Hybrid Oil*, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Propolis Extract*, Pollen Extract*
*ingrediente organico certificato
Per la classificazione in verde-giallo-rosso dell'INCI mi sono affidata e in-gredients e biodizionario

Soffermandoci sull'INCI, composto per il 98% da ingredienti naturali e per l'11% da ingredienti organici certificati, una cosa che salta subito all'occhio è la relativa semplicità, di solito infatti le creme solari hanno una lista di ingredienti praticamente infinita, e la  presenza di tante belle sostanze come l'olio di argan, idratante, elasticizzante e ricco di sostanze antiossidanti, l'olio di oliva, quello di girasole e l'estratto di Zanthoxylum alatum, idratanti, nutrienti e lenitivi e estratto di polline e propolis, noti per essere attivi nel contrastare diverse malattie della pelle come acne, impurità, psoriasi (anche se essendo in fondo all'INCI probabilmente l'effetto qui sarà molto blando).

Il PAO è di 12 mesi.



La crema al tatto è molto morbida e leggera, quasi come una mousse uno po' più densa. Si spalma molto facilmente, tanto che è molto difficile far rimanere le classiche striature da crema solare. Un po' di scia bianca la fa, ma una volta spalmata per bene non rimane alcun segno. Inoltre, si assorbe in un attimo, cosa molto rara, e non viene ributtata fuori nel giro di qualche minuto. La pelle, una volta spalmata è di una morbidezza e setosità piacevolissime. Questo fatto mi ha stupito molto, è infatti praticamente impossibile trovare creme ad alta protezione ma allo stesso tempo leggere e di rapido assorbimento. Anche quella Alkemilla (spf 50) che ho usato l'anno scorso era a rapido assorbimento, ma in confronto a questa sembra una classica crema (nulla a che vedere con i pastoni comunque).
La leggerezza di questa crema è evidente anche nel fatto che non sento il bisogno di sciacquare necessariamente le mani. Se ne ho l'occasione comunque lo faccio perché per i primi minuti il rischio "sporchiamo tutto quello che ho intorno" c'è, però niente di tragico se non riuscite. Anche sul viso posso assicurare che rimane abbastanza leggera, non leggerissima, per cui immagino che sotto il sole cocente di agosto si farà un minimo sentire, ma niente in confronto ad altre creme che ho provato. Della serie: se non sudi per il caldo, sudi per la crema.
Il profumo è molto leggero, ma non impercettibile. Io ci sento delle note agrumate, ma non riuscirei a ricondurlo a una profumazione in particolare. E' comunque piacevole e per nulla fastidioso e non rimane a lungo sulla pelle.



Il packaging è a tubetto stretto e abbastanza compatto, in plastica morbida, comodo sicuramente da mettere in borsa. In totale sono presenti 100mL di prodotto, forse un po' pochini per una vacanza al mare di più di una settimana, almeno per chi come me riapplica la crema parecchie volte al giorno. L'erogatore è a spray, però non nebulizza, semplicemente spruzza la crema evitando di dover schiacciare il tubetto. Non è tra i miei preferiti perché comunque poi va spalmata, per cui non noto grandi vantaggi rispetto a schiacciare il tubetto e versare la crema direttamente sulla sulla mano, anzi, quando la spruzzo, per esempio sul braccio, lo faccio da vicino per paura che vada da tutte le parti. 
Al momento dell'acquisto è contenuto in una confezione di cartone che io, ammetto, cestino praticamente sempre.




prove su strada

Passando al lato più importante, proteggere dal diventare un gamberetto parlante?
Fino ad ora l'ho testata in due condizioni: sotto il sole cocente della città in un weekend a Verona e in montagna. Nel primo caso la crema ha garantito protezione per un'intera giornale sotto il sole a picco, non mi sono bruciata né braccia né spalle né il viso. Nell'intera giornata l'ho riapplicata un'unica volta, ed è stata sufficiente. Il fatto che si assorba facilmente l'ho particolarmente apprezzato quando non avevo acqua a disposizione per sciacquarmi le mani. Non l'ho ovviamente spruzzata e basta ma l'ho spalmata per bene su ogni parte scoperta del corpo. A riprova che ha fatto il suo dovere c'era il maritino che a differenza di me che l'ho messa bene, ha preferito fare lo spavaldo e metterla a caso. Ecco lui non è chiaro come me, ma ha comunque una carnagione più chiara della norma e a lui braccia e collo erano diventati di un bel rosso fragolina. Niente di grave o debilitante, una scottatura leggera diciamo che pero c'era e si vedeva. Meno male che in previsione mi ero portata anche il doposole che, per inciso, al maritino è piaciuto parecchio (soprattutto il profumo!) e ha sfiammato la scottatura in una sola notte.
In montagna l'ho testata contro un timido sole di giugno e, oltre al fatto di apprezzare molto la leggerezza della crema in sè (mi sono pure truccata dopo averla messa sul viso), devo dire che ha retto bene, anche se ad onor del vero il sole non era molto forte.
Va ancora testata però in condizioni più estreme, quali mare e/o piscina, ma posso dire che mi sento abbastanza tranquilla a partire con solo questa crema. Sulla carta è pure resistente all'acqua, ma ormai ho imparato che la crema, resistente o no, è da riapplicare sempre dopo un bagno e più volte al giorno. 
Sarà mia premura, a settembre, di riaggiornare questo post dopo averla messa alla prova per bene. Vacanze arrivo!



Dove

Questo marchio è abbastanza facile da trovare in negozi online che trattano di prodotti verdi. Il prezzo è di circa 23€ per 100mL di prodotto. Se vi incuriosisce e ne state meditando l'acquisto date un occhio agli sconticini qua a sinistra *ammicca ammicca*.

(⺣◡⺣)♡*


10 commenti on "Prime impressioni # spray solare spf 50 - Acorelle"
  1. Anch'io ho ricevuto da Laura i solari Acorelle, spero proprio che settimana prossima potrò dargli una chance vera al mare <3

    RispondiElimina
  2. Molto interessante!
    Per quest'anno ho già la mia piccola scorta ma attenderò i tuoi aggiornamenti con piacere, fa sempre bene avere altre valide alternative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! W le alternative! Se penso che fino a qualche anno fa l'unica opzione erano quelle creme suoerpastose impossibili da spalmare e a quanto tempo ci mettevo a spalmarmele mi viene da sorridere (e rabbrividire un po') XD

      Elimina
  3. sembra davvero buono. Io sto provando la 30 specifica per il viso e per il momento mi piace assai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ammetto non faccio tanta differenza tra corpo e viso, la spalmo ovunque XD

      Elimina
  4. Il prodotto è molto interessante. Sinceramente quest'anno sto provando solari con filtri chimici stanco dei vari pastoni che tendono a fare i solari bio (non tanto la scia bianca, ma proprio la pesantezza sulla pelle) ma magari può essere interessante tenerla di conto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, appena messa questa non ci credevo talmente è leggera e si assorbe subito. Comunque in generale le formule sono migliorate parecchio anche nel mondo "bio" e secondo me puoi trovare valide alternative; anche quella Alkemilla è abbastanza leggera, ma questa è una spanna sopra ^.^

      Elimina
  5. Che tempismo che abbiamo anche io ne ho appena parlato! D'accordo su tutto, è davvero un ottimo solare! Super consigliato! Buona serata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, è arrivata (ma non diciamolo a voce troppo alta) l'estate e parlare di creme solari fa tanto mare e vacanze! ^.^

      Elimina

Auto Post Signature

Auto Post  Signature