green cosmetics. beauty tips. more

most played #15 Estate 2016

9 ottobre 2016
Buongiorno ragazze, oggi riprendo con i most played, tipologia di post che mi piace tantissimo scrivere e leggere. Per vari motivi ho dovuto rimandare la mia consueta uscita bimestrale, per cui vi racconterò di quei prodotti che mi hanno accompagnato nell'estate appena finita e nei primi giorni d'autunno.
Prima di parlare dei prodotti, due paroline vanno spese per dare i credits alla simpaticissima Chiara - Golden Vi0let, ideatrice di questa rubrica che ha letteralmente conquistato tutti. Spero che nonostante il nuovo lavoro (per cui le faccio un grosso in bocca al lupo) trovi il tempo per deliziarsi con le sue consuete chiacchiere cosmetiche.


Partiamo dal make up dove c'è qualche novità rispetto la mia solita routine monocromatica. Da qualche mese, infatti, le più attente si saranno accorte che ogni tanto spunta la parola "armocromia". Non mi dilungherò perché non sono esperta e rimando ovviamente alla lettura del blog Rossetto e Merletto in cui è spiegato tutto perfettamente in modo molto chiaro, fatto sta che pare che io appartenga alla stagione dell'Estate Assoluta, caratterizzata da colori freddi, ma soft, dal croma medio-basso e contrasto medio. Di nuovo, non voglio dilungarmi perchè anche io devo imparare per bene prima di dire castronerie, ma vista questa nuova "conoscenza" ho leggermente cambiato i colori che utilizzo maggiormente per truccarmi, passando dagli onnipresenti marroncini a grigi, violetti e così via.

Ombretto City Wolf, Nabla. Questo è l'ombretto che ho usato e uso quotidianamente, se non sull'intera palpebra superiore, almeno per sfumare nell'angolo esterno; lo uso anche sulla palpebra inferiore per dare un tocco di definizione. È diventato il mio ombretto pass partur. È un grigio/tortora non troppo scuro, opaco freddo, dalla buona sfumabilità e durata, come tutti gli ombretti Nabla del resto.

Technakohl Liner Greyprint, Mac. Acquistata su Douglas.it approfittando di un golosissimo sconto del 20%, ho preso questa matita automatica per definire meglio le mie ciglia superiori (santa Elenia che hai spiegato a noi comuni mortali la definizione infraciliare). Il colore è un bel grigio medio leggermente, ma proprio appena appena, satinato che definisce senza essere ingombrante. Mettendolo proprio all'attaccatura delle ciglia non sento il bisogno di sfumarlo, benchè si presti. La matita estraibile è molto comoda, come pure il diametro piccino piccino, ma ammetto che farebbe comodo anche una bella temperata ogni tanto. Nonostante ciò la uso con piacere quasi tutti i giorni, anche se mai per le ciglia inferiori dove preferisco optare per appunto il sopracitato City Wolf.

Pastello labbra Alternative, Neve Cosmetics. Tutte voi avrete già notato l'ultima uscita di casa Neve Cosmetics, la Mutations Collection. Della gamma ho acquistato senza tentennamenti l'ombretto Future e la pastello labbra Alternative. Se il primo non l'ho usato spessissimo essendo comunque un lilla non adatto ad ogni occasione, la pastello labbra la sto invece utilizzando tutti i giorni, ripeto TUTTI I GIORNI, il che la fa entrare di diritto nei most played del periodo nonostante l'uscita sia abbastanza recente. Credo sia la matita più bella che abbia mai fatto Neve Cosmetics, almeno secondo i miei gusti, sia in termini di colore, un bel punto di rosa malva delicato ma non spento o che ingrigisce come Ballerina, sia come durata. Le matite labbra di Neve hanno sempre avuto una buona durata, ma questa è in grado di resistere pure a dei pranzi leggeri. I'm impressed.

Mascara Vamp!, Pupa Milano. Dopo aver finito il mio caro mascara Avril, ho cominciato ad utilizzare quotidianamente il più famoso Pupa Vamp! che mi era stato regalato nel Natale scorso. Inizialmente non mi piaceva, dovevo pulire sempre lo scovolino dopo aver prelevato il prodotto perché risultava troppo pesante per le ciglia e faceva quel simpatico effetto zampe di ragno. Col passare delle settimane però la formula si è assestata rendendolo più leggero, meno denso e quindi più facile da stendere sulle ciglia e devo dire che così mi piace molto perché apre bene lo sguardo e dona pure un po' di volume, anche se non mi sembra che le allunghi particolarmente. Il colore è pure di un bel nero pieno come piace a me.

Precision Eyebrow Pencil 03, Kiko. Sopracciglia, sopracciglia, il mio cruccio del periodo. Da quando mi sono accorta che questi ammassi di peli sono parecchio importanti per la fuoriuscita di un buon trucco, sono alla ricerca di prodotti che mi permettano di renderle presentabili nel minor tempo possibile. Ho sempre usato la Manga Brows di Neve Cosmetics (Light Copper & Henna Red) essendo l'unica che trovo adatta per i miei colori, però, oltre a consumarsi alla velocità della luce sono alla ricerca di qualcosa di più preciso. Ho quindi riesumato una vecchissima matita per sopracciglia di Kiko per vedere come mi ci trovavo. Ecco, il colore non ci azzecca niente perché è decisamente troppo chiaro e tendente al doratino, però come tipo di prodotto mi piace molto essendo dalla punta bella precisa e con un pettinino sul retro niente male. Ho quindi continuato ad utilizzarla, complice anche il fatto che l'henné era andato un po' a sbiadirsi. Negli ultimi giorni, visto che ho "leggermente " (aggiungere altre virgolette please) scurito i capelli non va però decisamente più bene e la uso solo per definire meglio la forma per poi tornare alla Manga Brows per sistemare il colore.


Acqua di Rose Micellare, Alkemilla. Ve ne ho parlato giusto nell'ultimo post con una challenge per cui per dettagli leggete pure lì. Mi ha accompagnato per tutta l'estate nella mia routine serale di struccaggio e tutto sommato non mi è dispiaciuta, strucca discretamente e non lascia unta la pelle, però ha il "piccolo" difetto che mi fa bruciare gli occhi per cui appena terminata l'ho subito sostituita tornando ai miei cari bifasici.

Serum Contorno Occhi all'Eufrasia, Maternatura. Ritorno a parlarvi di questo contorno occhi acquistato ormai un anno fa perché dopo un certo periodo in cui l'avevo accantonato, negli ultimi mesi ho ripreso ad utilizzarlo apprezzandolo molto come crema viso mattutina. Non è un mistero il fatto che d'estate maltollero le classiche creme sul viso preferendo sieri o simili. Questo avevo ripreso ad utilizzarlo dopo l'inizio della bella stagione come contorno occhi e, così per caso, l'ho provato anche sul viso e devo dire che l'ho trovato il giusto idratante pur rimanendo leggero. Non è idratantissimo però, e già negli ultimi giorni sento il bisogno di altro, ma durante il caldo ne ho apprezzato proprio questa caratteristica. E poi diciamolo, 30ml per un contorno occhi sono tantissimi e se non lo usassi in qualche altro modo probabilmente me lo trascinerei dietro per anni. Come contorno occhi non mi fa impazzire, il mio perennemente secco ha bisogno di qualcosa di più importante, ma si asciuga in pochi minuti, per cui la mattina va più che bene e ho bilanciato con qualcosa di più nutriente la sera. "eye care" vi dice qualcosa?

Spugna naturale, Shabonya. Non ve ne ho mai parlato, se non quando ve l'ho mostrata nel mio haul giapponese, ma la sto apprezzando tantissimo per la sua delicatezza e comodità. La utilizzo principalmente per struccarmi come un normale dischetto di cotone con il pregio che però una volta risciacquata torna come nuova, ma aiuta molto anche per rimuovere le maschere sprecando meno acqua e massaggiando delicatamente il viso. Dopo quasi sette mesi di onorata carriera comincia a dare i primi segni di cedimento, non riuscendo più a pulirsi perfettamente, ma prevedo di riacquistarne una a breve da Cose per la Natura.

Maschera Olio di Semi di Lino, Omnia Laboratoires. Passiamo ai capelli e voglio subito cominciare con una maschera che nonostante le mille mila recensioni positive che avevo letto non avevo mai avuto modo di acquistare. Qualche mese fa bazzicavo in un Acqua e Sapone e mi sono trovata davanti lo stand Omnia, che faccio, non provo una delle maschere per cui è famosa? Capisco benissimo perché ne parlano tutti bene: con giusto qualche minuto di applicazione post-shampoo è in grado di districare molto bene, rendere i capelli morbidi e allo stesso tempo dare anche un po' di struttura, senza però pesantirli. E' proprio un'ottima machera che io preferisco, appunto, post shampoo e che uso più che volentieri quando non ho tempo di fare un impacco pre-shampoo come si deve. 

Shampoo idratante bio-mango e Alora, Sante Naturkosmetik. Altra novità relativa ai capelli del periodo, e che purtroppo sta già per abbandonarmi, è questo shampoo del brand tedesco Sante. Nonostante l'avessi acquistato due anni fa a Berlino l'ho aperto solo recentemente, lasciandolo in un angolino del cassetto sotterrato da una marea di nuovi shampoo usciti negli ultimi tempi. Sapete, noi accumulatrici seriale abbiamo questo tipo di problema. Mi è piaciuto tantissimo e sono lì lì per acquistarne altri dello stesso brand perché mi ha proprio colpito. Fa tanta bella schiuma al pari di un qualsiasi shampoo della normale distribuzione, per cui è adatto anche a chi non ha voglia di diluire lo shampoo o litigare per distribuirlo per bene sul cuoio capelluto, ma soprattutto lava molto bene. Non lo classificherei uno shampoo delicato, però non l'ho trovato neppure aggressivo, una buona via di mezzo. Non è neppure uno di quegli shampoo che trasformano i capell in paglia che se non passate il balsamo è a vostro richio e pericolo, l'effetto idratante infatti io l'ho notato, per quanto possa essere idratante uno shampoo ovviamente. Non mi ha fatto neppure uscire la solita forforina che tutto gli shampoo poco delicati mi fanno venire. Davvero un buon prodotto.



Si concludono qui i miei prodotti strausati del periodo, di creme solari e doposole non ve ne ho parlato, ma potete trovare quelli usati in questo post (click). Mi scuso per le foto, ma almeno dalle mie parti è cominciata quella stagione in cui il sole va in letargo e mi sono dovuta arrangiare alla bell'e meglio... 

I vostri mostplayed invece quali sono? Ma soprattutto, avete da consigliarmi qualche bella matita/prodotto per le sopracciglia per rosse indisciplinate?
(⺣◡⺣)♡*




8 commenti on "most played #15 Estate 2016"
  1. Sono stata sul punto di acquistarlo più volte lo shampoo Sante, poi rinunciavo sempre perché poco convinta. Faccio parte della schiera "non ho voglia di diluire lo shampoo" quindi potrebbe essere un valido candidato per un mio prossimo ordine online! :)
    Per le sopracciglia insieme a quella di kiko che vedo usi già, una matita che mi é piaciuta (e tuttora mi piace e utilizzo regolarmente) é la brow divine di NABLA ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo provalo, è ottimo!
      Le brow divine le sto mirando da quando sono uscite, ma con i colori non ci siamo, spero facciano la versione per le rosse anche in matita!

      Elimina
  2. Per le sopracciglia hai provato la matita automatica di Sephora? Uso il colore rossiccio, Auburn, e mi va piuttosto bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono andata a vederla ma è troppo chiara T^T
      Peccato perché mi sembravano buone..

      Elimina
  3. adoro le maschere di omia, hanno un rapporto qualità prezza davvero straordinario!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le altre non le ho ancora provate, ma ne riacquisterò una si sicuro XD

      Elimina
  4. Uso pochissimi prodotti per le labbra perchè preferisco truccare gli occhi, ho qualche Pastello Labbra e mi piacciono molto se la formula è anche migliorata quasi quasi potrei prenderne almeno un'altra. Il Contorno Occhi di MaterNatura mi ispirava parecchio ma ho anche io il contorno occhi secco e mi piacciono i prodotti belli corposi! Ma chissà penso che in futuro lo proverò cmq XD Buona giornata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le pastello labbra di Neve le amo! Le trovo comodissime!
      Comunque no, se cerchi qualcosa di corposo lascia perdere questo contorno occhi :/

      Elimina

Auto Post Signature

Auto Post  Signature