27 novembre 2016

Agronauti - Evento LauBeauty

Come qualcuna di voi avrà già visto su Facebook o Instagram, sabato scorso sono finalmente riuscita a partecipare ad uno degli eventi che vengono organizzati ogni tanto da LauBeauty per presentare brand o prodotti del panorama bio o simile. Nello specifico, questa volta il tema dell'incontro era la presentazione di Agronauti in occasione dell'uscita di Florence, il balsamo di recente aggiunta alle loro referenze.




Per chi non lo conoscesse, LauBeauty è un allegro negozietto in zona Sant'Agostino a Milano gestito da Laura che tratta di prodotti dal buon INCI dedicati alla cosmesi. Troverete quindi brand quali Biofficina Toscana, la Saponaria, Le Erbe di Janas, Cattier, PuroBio, Neve Cosmetics, Nabla, gusto per citarne alcuni. Per chi non è di Milano esiste anche la versione on-line a questo indirizzo (click!) dove potete trovare tutti i prodotti che trovereste in negozio. A tal proposito vi ricordo il codice sconto a voi riservato REDDITUDE con cui potete avere uno sconto del 10% su un minimo d'irdine di 29€. Ci sono anche divertse formule relative alla spedizione che non tutti i negozi offrono (ritiro in negozio, Fermo!Point), per cui fossi in voi ci dare un occhio.
Se però siete della zona vi consiglio caldamente di farci un salto, in primis perché il negozio è proprio ben fornito e toccare con mano o annusare i prodotti dal vivo è sicuramente meglio, ma anche perché è proprio una bell'angolino per abbandonare anche se solo per una mezz'oretta il grigiore milanese a favore di un ambiente rilassato e curato nei minimi dettagli. Laura poi è carinissima e disponibilissima, il che non guasta mai, soprattutto in quei casi in cui il rapporto venditore-cliente è parte integrante del processo d'acquisto. L'unica controindicazione è che quasi sicuramente non ne uscirete a mani vuote.

Chiusa questa parentesi, parlerei dell'argomento principale del post, ovvero l'incontro con Agronauti, la presentazione della loro linea e del progetto BeautyHacker da cui è nata Florence, il loro balsamo.
Agronauti è un'azienda giovane, nata nel 2015 con lo scopo di sviluppare prodotti cosmetici per contrastare l'inquinamento e il grigiore milanese con un occhio di riguardo per l'ambiente e l'utilizzo di sostanze e processi il più possibile naturali e in piena filosofia vegana.

Ecco qui i due Agronauti, Roberta e Domenico, che ci hanno raccontato del loro progetto

Una delle principali caratteristiche di questa azienda che mi ha colpito è la trasparenza e la completa fiducia nel consumatore. Sulle etichette infatti non troverete  alcuna certificazione a garantire la bontà del prodotto (a detta loro perché non ce ne è nessuna che rispecchia appieno la loro filosofia), ma sul loro sito troverete addirittura l'intero processo di produzione, dall'ovvio INCI, alle formulazioni e passaggi. Non a caso si autodefiniscono "open source", al pari di sviluppatori di software, e questa è, nella mia piccola esperienza da consumatrice consapevole, la prima volta che mi capita di vedere un approccio di questo tipo. Che benefici traggono da questa scelta? Se da un lato infatti potremmo seguire le varie istruzioni e replicare esattamente quel prodotto creando addirittura una nostra linea cosmetica (con i dovuti crediti ovviamente!) approfittando della loro ricerca e tempo, dall'altro questo fa si che chi è un po' più avvezzo allo spignatto e all'autoproduzione di cosmetici possa "mettere mano" e, perché no, migliorare una certa formulazione. È un po' come con i  software opensource che nascono con la versione 1.0 e grazie a sviluppatori, tester e simili migliorano in 1.1, 1.2, e così via (infatti di fianco al nome di ogni prodotto ne è indicata la versione). È una scelta aziendale, condivisibile o meno, che però nel mondo della cosmesi non si vede spesso, un approccio a mio avviso nuovo che punta alla fiducia nel consumatore anche a discapito di una potenziale perdita di profitto. E questa cosa mi è piaciuta tantissimo. 

 
Sempre seguendo questa linea di completa fiducia nel consumatore, Agronauti promuove il progetto #beautyhacker, in cui sono proprio i consumatori che suggeriscono le caratteristiche di un prodotto, lo testano e ri-testano. Il balsamo Florence, oggetto dell'incontro, è stato sviluppato proprio così, grazie al contributo di 2500 persone che hanno scelto le caratteristiche, testato le prime versioni, chiesto ulteriori modifiche, ri-testato, approvato, definito nome e packaging! Se volete saperne di più e, perché no, partecipare ai prossimi progetti date un'occhiata qui dove c'è scritto tutto. Qui trovate invece le diverse fasi che hanno portato alla creazione di Florence.

Passando i prodotti, la linea di Agronauti è composta da diverse referenze che vanno dalla cosmesi dedicata al viso a quella per capelli e corpo, formulati con ingredienti che puntano a contrastare l'inquinamento cittadino. Nello specifico troviamo due linee principali: SHIELD e PURE. La prima è una linea classica che include:
  • Ariel: crema viso idratante da giorno antismog e con protezione UV. E' adatta, benchè non ci sia scritto esplicitamente, a pelli miste per il giorno. [22.60€ x 50mL]
  • Alena: crema da notte nutriente e anti-age, adatta anche per il giorno nel caso di pelli secche. [24.70€ x 30mL]
  • Gea: CC cream, uniforma la colorazione del viso riducendo discromie e rossori. Non è un fondotinta, ma una crema colorata, per cui la coprenza è medio-bassa e la consistenza leggera. Esiste per ora in un'unica colorazione, ma può essere miscelata con Ariel per creare diverse tonalità (qui per i dettagli). [22.40€ x 50mL]
  • Sedna: crema corpo nutriente e idratante, formulata per contrastare lo stress cutaneo dovuto a inquinamento e sali calcarei presenti in piscina o acqua corrente. [27.60€ x 200mL]
  • Talia: mousse detergente per il viso. Contiene Ginseng e Hamamelis per un effetto nutriente, idratante e tonificante, ma ha anche un'azione specifica anti-smog grazie alla presenza di Acido Fitico e Sodio Gluconato. Essendo sottoforma di schiuma riduce drasticamente la quantità di prodotto necessaria ad ogni uso. [18.80€ x 100mL]
  • Jason: mousse detergente per il corpo. Molto simile a Talia, anche esso è sottoforma di schiuma e contiene ingredienti specifici per una pulizia efficace contro lo smog. [19.30€ x 200mL]
  • Syd: shampoo per lavaggi frequenti adatto a tutti i tipi di capelli. Anche esso è indicato per chi vive in città.  [14.80€ x 200mL]
  • Florence: balsamo ristrutturante di recente uscita adatto a capelli stressati. Nutre e districa il capello senza appesantirlo. La profumazione è leggera, leggermente agrumata. [12.99€ x 200mL]
Non so se capita anche a voi, ma da quando ho cominciato ad andare in università e poi al lavoro a Milano ho proprio notato come capelli e pelle facciano molta più fatica a rimanere freschi e puliti. Questa linea nasce appunto per ridurre questo problema. Ci è stato spiegato che questo è possibile grazie ad una serie di ingredienti che include anche la moringa, una pianta tipica delle zone tropicali che si è visto essere in grado di rendere potabile acqua. È ricca di amminoacidi, proteine e vitamine e viene usata anche come integratore. Questo ingrediente è presente nella crema viso Ariel, nella CC cream Gea, nella crema corpo Sedna e nello shampoo Syd.



La seconda linea di Agronauti è chiamata PURE e include invece 4 polveri pure. Nello specifico abbiamo:
  • Polvere di bamboo: dedicata all'esfoliazione del viso. E' una polvere finissima ma delicata allo stesso tempo. Può essere usato puro o insieme a un detergente come Talia per un effetto più delicato. Mi ha incuriosito talmente tanto che me la sono portata a casa (grazie ancora Laura!) e l'ho già provata un paio di volte.  Ve ne farò una recensione a tempo debito, ma vi posso già dire che il potere levigante è molto elevato. Io l'ho utilizzata per ora non pura ma insieme al gel detergente e purificante di Maternatura e le prime impressioni sono più che positive. [16.00€ x 50g]
  • Argilla rossa del Marocco: per cerare maschere purificanti per viso e capelli. Può essere aggiunta a Syd per trasformarlo in uno shampoo per capelli grassi, ma anche a Talia e Jason per aumentarne il potere purificante. [11.50€ x 80g]
  • Polvere di semi di rosa canina: altro prodotto interessantissimo, contiene appunto polvere di semi di rosa canina per un'azione esfoliante delicata, ma allo stesso tempo anti-age. [18.50€ x 50g]
  • Sale rosa boliviano: esfoliante per il corpo adatto a tutti i tipi di pelle. [9.50€ x 100g]
Il bello di queste polveri è che si prestano ad essere utilizzate tali e quali ma anche in combo con detergenti per venire incontro alle diverse esigenze che ognuno ha.
In aggiunta ci sono poi una serie di accessori sempre utili, inclusi spugne Konjac e pettini in legno.



Due parole sul packaging, che io trovo azzeccatissimo, aldilà della comodità che solo con l'uso si può testare. In primis sono tutti in plastica riciclabile, senza contenitori aggiuntivi (ed inutili) di cartone, in pieno accordo con la filosofia del brand. Ogni prodotto è associato ad un personaggio come a rappresentare una squadra di "supereroi" (gli Agronauti?), eccezione fatta per le polveri che rappresentano invece i loro strumenti magici. Su ogni flacone, bianco e semplice, è infatti raffigurato il personaggio di turno, caratterizzato invece da uno stile moderno, essenziale e con tratti di colore pieni. I disegni sono bellissimi, non c'è altro da aggiungere, è la prima cosa che mi ha colpito. Il mio preferito? Sicuramente Florence, ogni volta che la vedo mi viene in mente "It's Oh So Quiet" di Björk e tutta la tranquillità che ne deriva.


Concludendo, sicuramente approfondirò il brand. Testerò senza dubbio tutti i campioncini ricevuti (e che Agronauti dava a chiunque presente all'incontro), ma ammetto che ho già qualche idea sui prossimi acquisti da fare. Se interessassero anche a voi trovate i loro prodotti sul loro sito (dove potete chiedere anche il set di campioncini) o in qualche rivenditore come appunto LauBeauty.

Ci tengo a precisare che non sono stata in alcun modo invitata a scrivere questo post, ma è tutto nato da un piacevolissimo pomeriggio passato in compagnia di persone da cui traspare la passione per il proprio lavoro e che vogliono condividerla non solo via etere, ma faccia a faccia, il tutto corredato da tocchi musicali, prove di prodotti e focaccine! Se ne avete la possibilità vi consiglio di partecipare a uno dei loro prossimi incontri, ora gli Agronauti stanno girando l'Italia per cui può essere che siano proprio vicino a voi (tenete d'occhio la loro pagina Facebook per i dettagli). Se invece siete in zona milanese, tenete d'occhio la pagina facebook di Laura (click!) od iscrivetevi alla sua newsletter, organizza spesso eventi di questo tipo e secondo me meritano.
Un saluto speciale va invece a Caterina e Elisabetta, è stato un piacere conoscervi!




Voi lo conoscevate già questo brand? Quale prodotto vi stuzzica di più?
(⺣◡⺣)





10 commenti:

  1. Mi piace tanto quando le bioprofumerie organizzano questi eventi! Non sono ancora riuscita a provare nulla di questo brand ma ci sono un paio di cosette che mi ispirano proprio, quindi prima o poi toccherà anche a loro XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà, magari passano dalle tue zone! Comunque se sei curiosa c'è la possibilità di acquistare i loro campioncini pagando solo le spedizioni ;-)

      Elimina
  2. Ciao! Anch'io proprio ieri sono stata ad uno degli eventi Agronauti organizzato a Ostia vicino Roma, se ti va trovi il mio post qui https://colorsandbio.wordpress.com/2016/11/27/evento-agronauti/

    RispondiElimina
  3. Conosco il brand Agronauti ma fino ad oggi ancora non ho provato nulla...Ariel e Sedna mi incuriosiscono e mi sa che prima o poi finiranno nel mio bagno!
    Sempre interessante quando una bioprofumeria organizza eventi così!
    Tanya

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ariel stuzzica parecchio pure me, l'idea che aiuti a "contrastare" l'inquinamento è un'ottima trovata!

      Elimina