12 febbraio 2017

Review pills #5 Olio Solido Shampoo - Il Calderone di Gaia

Che io abbia una passione per i prodotti de Il Calderone di Gaia non è assolutamente un mistero, adoro praticamente ogni prodotto di questo brand sia per le caratteristiche che per la comodità d'uso, ma anche per il packaging in latta e, ovviamente, le profumazioni. Nella mini recensione di oggi volevo parlarvi di uno dei suoi prodotti dedicato ai capelli, l'Olio Solido Shampoo, che ho trovato ottimo oltre che comodissimo per quando si è in in viaggio, che sia per piacere o per dovere.  



Categoria ⇢ shampoo
Certificazioni ⇢ non specificate
PAO 12 mesi
INCI(cambia leggermente per le diverse profumazioni) sodium lauryl sulfate, theobroma cacao seed butter*, butyrospermum parkii butter, ricinus communis seed oil, moroccan lava clay, solum follum, parfum, tocopherol, limonene, hexyl cinnamal, coumarin, benzyl benzoate, citronellol, geraniol, benzyl cinnamate, anise alcohol, benzyl alcohol  
*da agricoltura biologica
 per la classificazione in verde-giallo-rosso degli INCI mi sono affidata e in-gredients e Biotiful

Ingredienti Funzionali ⇢ come si evince dall'INCI è un mix di agenti lavanti (inclusi rasshoul e argilla verde) e sostanze "grasse" (burro di cacao, di karité e olio di ricino). Da notare la presenza del sodium lauryl sulfate al primo posto, un tensioattivo che potrebbe essere un po' aggressivo.

Modo d'uso ⇢ È uno shampoo solido sottoforma di panetto, per cui la prima volte bisogna necessariamente toglierlo dalla confezione e passarlo tra le mani per generare un po' di schiuma e lasciarne un po' sulle mani. Già però dalla seconda/terza applicazione perde leggermente la struttura solida diventando una sorta di gel molto denso che si presta ancora meglio ad essere prelevato direttamente con le mani nella quantità giusta, nel mio caso una nocciolina.



Cosa ne penso ⇢ Ammetto che all'inizio ero un po' prevenuta sul utilizzo di uno shampoo solido, l'idea di dover utilizzare qualcosa di difficilmente spalmabile su tutti capelli era qualcosa che ritenevo poco comodo ed efficace. Ma ho deciso di provarlo comunque, nella versione mini da 40g, sia perché mi fido in generale del brand e sia perché effettivamente avere qualcosa non liquido da portare in viaggio è senza dubbio qualcosa che fa sempre comodo. Una volta provato mi sono ovviamente ricreduta constatando che non è nulla di diverso da un normalissimo shampoo. L'unica differenza è che va spalmato tra le mani prima di applicarlo sulla cute, per il resto fa esattamente lo stesso grado di schiuma di uno shampoo e si distribuisce uniformemente senza problemi sull'intero cuoio capelluto. Il potere lavante è molto molto buono, inizialmente pensavo fosse un filino troppo, ma in realtà la presenza di diversi olii e burri bilancia perfettamente permettendo di pulire bene i capelli ma lasciandoli morbidi e nutriti. Nel mio caso, avendo i capelli molto secchi dalla cute fino alle punte, talmente secchi da avere addirittura del cuoio capelluto che si squama con, ultimamente, quasi ogni shampoo (su questo punto ci sto lavorando e ho appena acquistato un prodotto su cui pongo tantissime aspettative), questa combo mi aiuta tantissimo limitando il più possibile la formazione di forfora secca nei giorni successivi. Il cuoio capelluto infatti ne risulta molto meno sofferente rispetto ad altri shampoo finora provati (nonostante siano dall'ottimo INCI). Inoltre, tutti questi oli non vanno assolutamente ad appesantire il cappello che risulta ben pulito e leggero.
Dopo la passata di shampoo io uso sempre un balsamo o una maschera, indipendentemente dallo shampoo che utilizzo, perche ho bisogno di qualcosa di ipernutriente e ristrutturante che ovviamente uno shampoo non può essere. Unite capelli secchi, leggeri e un pelino crespi alla perenne umidità del periodo e capirete bene il perché.
Inutile parlare del profumo di questo shampoo (o di tutti i prodotti "del calderone") data la loro fama da questo punto di vista. Nello specifico, il mio era Cocco e Vaniglia, un buonissimo e dolcissimo mix paradisiaco. Ne ho già ricomprato un altro alla Caramella Mou altra profumazione che adoro. Usando altri prodotti dopo lo shampoo (balsamo e styling) il profumo si va ovviamente a perdere parecchio, benché non totalmente, lasciando un vago sentore.
Come ho scritto più sopra, ho utilizzato lo shampoo in versione minitaglia da 40g perché avevo bisogno di qualcosa di comodo da portare in viaggio e la durata è stata più che buona, ho fatto quasi una decina di lavaggi (una passata per volta) senza problemi.



Per chi? ⇢ consiglierei questo shampoo un po' a chiunque, sia per la comodità di portarlo con sé in aereo senza dover passare per il "controllo liquidi", sia per chi cerca uno shampoo un po' più ricco rispetto ad altri ma che garantisca comunque una buona pulizia e, perché no, a chi piace avere la testolina che sa di dolcetto. Mi sento però di suggerire un po' di cautela se siete particolarmente sensibili per la presenza di SLS, benché io non abbia avuto nessun problema a riguardo.

Dove? ⇢ i prodotti de Il Calderone di Gaia sono ormai facilmente reperibili in diversi store online e in alcune bioprofumerie fisiche. Questo in particolare l'ho acquistato da EcoBelli, ma potete anche acquistarli direttamente da Gaia nell'e-store ufficiale. Il prezzo è di 6,90€ per la minitaglia da 40g e di 11,90€ per il panetto da 90 g.


A voi piacciono i cosmetici che sanno di dolcetto?
(⺣◡⺣)♡*


6 commenti:

  1. Per rispondere alla tua ultima domanda... sì! :D di Gaia ho provato solo la nuvola di karitè ed ero rimasta impressionata dal buon profumo. Di shampoo solido ne ho usato solo uno in vita mia, di Lush, e devo dirti che mi era stra-piaciuta l'idea della saponetta! Solo che sul lungo periodo si era liquefatta :S spero che questi di Gaia non si comportino così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul liquefarsi direi di no, diventa più simile a un gel denso che lo rende ancora più comodo della saponetta vera e propria ^.^

      Elimina
  2. Io adoro, adoro, adoro i cosmetici che profumano di dolci!! Quasi mi dispiace utilizzarli per quanto sono buoni. Se il profumo persiste su corpo e capelli ancora meglio!
    Però non amo gli shampoo solidi, infatti non ne avrò provati più di tre in vita mia. Li trovo davvero poco pratici e ne consumo più del dovuto (tra conservazione, “manutenzione” e dosaggio durante il lavaggio) quindi preferisco utilizzare solo quelli liquidi. Il profumo di questo deve essere davvero paradisiaco :o
    Mi hai ricordato di dover far scorta di Olio della Dea nella stessa profumazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. w i cosmetici in versione dolcetto! Comunque in generale preferisco anche io quelli liquidi, più per abitudine che altro. Però quando si è in giro quelli solidi diventano la scelta migliore, almeno per me che con i campioncini litigo per aprirli e dosarli per bene XD

      Elimina
  3. Ahhh condiviamo tantissimo l'amore per questo brand <3
    Ho provato anch'io lo shampoo solido e come te mi era piaciuto molto, tra l'altro mi sembra anche un'idea carina per cambiare ogni tanto il rituale di shampoo, insomma è carino dover usare qualcosa di più particolare rispetto ai soliti shampoo liquidi XD E come te all'inizio ero rimasta colpita dal quantitativo di schiuma che genera. Me ne aspettavo poca da uno shampoo solido, invece fa una schiuma di tutto rispetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano che andiamo d'accordo anche su questo, vero?! XD

      Elimina